Cop Cerminara scelta_valida

Al servizio della (in)giustizia italiana

4.8 su 5 in base a 5 valutazioni del cliente
(5 recensioni dei clienti)

€14.00

Autore: Maria Barbara Cerminara

Titolo: Al servizio della (in)giustizia italiana. L’altro volto della magistratura

Formato: 13×21 cm

Pagine: 148

ISBN: 978-88-6829-179-2

È un problema di giustizia, è un problema di mancato riconoscimento di diritti ma è anche un problema di democrazia. Le vite ingabbiate dei magistrati onorari, circa 5.000 professionisti in tutta Italia, che amministrano metà dei contenziosi civili e penali e attendono da anni la stabilizzazione e una riforma che affronti il tema delle retribuzioni e della previdenza. Una riforma necessaria per il miglioramento di un settore che procede per proroghe e il cui buon funzionamento potrebbe fare da volano allo sviluppo di un Paese frenato anche da aule giudiziarie sempre più intasate. Ma c’è un’anomalia nell’anomalia. Il caso di un giudice onorario di un Tribunale di frontiera come quello di Crotone, chiamato a redigere anche le motivazioni di un maxiprocesso di mafia. La mole di lavoro è quella dei giudici professionali. Forse va anche oltre. Un giudice a tutti gli effetti, dunque. L’onorarietà sembra essere un paravento ipocrita per figure professionali che meritano un trattamento decisamente diverso, tanto più che sono equiparati ai dipendenti pubblici dal punto di vista fiscale ma non hanno gli stessi diritti.

Maria Barbara Cerminara è nata a Crotone nel 1971. Laureatasi in Giurisprudenza presso l’Università di Messina, dal marzo 2002 è giudice onorario del Tribunale di Crotone, presso cui tuttora svolge le funzioni di giudice penale e civile. Abilitata all’esercizio della professione forense dal 2001, non ha mai svolto l’attività di avvocato per meglio adempiere alla funzione di giudice onorario con imparzialità e trasparenza. Si è occupata di formazione rivolta a forze dell’ordine, dipendenti comunali, insegnanti, genitori e alunni, trattando tematiche relative a minori, disabili, donne in situazioni di disagio, violenza e abusi e normativa anticorruzione.

Rassegna stampa

Categorie: ,

5 recensioni per Al servizio della (in)giustizia italiana

  1. 5 di 5

    :

    Un libro verità, ben scritto ma soprattutto vissuto sulla pelle che in questo caso non è solo un modo di dire!

  2. 5 di 5

    :

    complimenti! davvero un bel libro!si legge tutto d’un fiato…!….accorato, passionale, coinvolgente…..lucidamente ed analiticamente esplicativo della materia e del settore!

  3. 5 di 5

    :

    Libro di vasto spessore ma nello stesso tempo molto scorrevole e piacevole nella lettura….complimenti all’autrice che con coraggio ed esplicitamente racconta i dietro le quinte della giustizia italiana…..un capolavoro….insomma, da leggere!

  4. 4 di 5

    :

    Libro veramente bello e avvincente.

    Sembra scritto non solo con la passione, ma con il cuore di una donna magistrato, che ha dato tutto quello che poteva per la causa in cui credeva fin dalle scuole superiori.

  5. 5 di 5

    :

    Grazie.

Aggiungi una recensione